Angelo Ceglie, mostra di arte contemporanea.

Attività 2020-2021, Flash Nessun Commento »

Mercoledì 21 luglio, alle ore 19.00, 

presso il Museo Archeologico di Santa Scolastica a Bari,

l’Adirt visiterà  la mostra di arte contemporanea “Le forme del desiderio” con la guida di Angelo Ceglie che ne ha curato la direzione artistica.

Tema centrale della mostra è il Collezionismo raccontato attraverso la video-arte, la danza, le interviste, il cinema, la musica, il design.

Di grande interesse sarà veder dialogare  tali opere d’arte, prestate da alcuni collezionisti privati del nostro territorio, con la collezione archeologica del Museo.

Tra le opere esposte: Sol Lewitt, Robert Mapplethorpe, Robin Heidi Kennedy, Dennis Oppenheim, Andy Warhol, Sol Lewitt, James Brown, Joseph Kosuth, Jenny Holzer, On Kawara, Vincent Shine, Joseph Kosuth e Pat Steir.

L’ingresso del Museo si trova sulla Muraglia accanto alla chiesa di Santa Scolastica.

Appuntamento alle 18:45 .

Si prega di inviare un messaggio whatsapp  o una mail di adesione

Info:  338.6092628

 info@adirt.it 

www.adirt.it

L’Adirt incontra l’alba

Attività 2020-2021 Nessun Commento »

GIOVEDI 1 LUGLIO

ore 05:00, spiaggia Pane e Pomodoro

“Ho abbracciato l’alba d’estate”, da “Illuminazioni” di Arthur Rimbaud.


E il mio maestro mi insegnò com’è difficile trovare l’alba dentro l’imbrunire
da “Prospettiva Nevski “, di Franco Battiato
 

Giovedì 1 luglio, ore 05:00 – Pane e pomodoro


L’ Alba, il risveglio della vita dalle ombre della notte, «Aurora dalle rosee dita» per Omero, un momento quasi magico, da sempre accompagnato da mistero e incanto .
L’Adirt invita Soci e Simpatizzanti a vivere  insieme questo momento come segno di rinascita,  di ripresa e, poiché molti scrittori e musicisti si sono ispirati a questo momento del giorno, a condividerne  parole e musica                                    
                                                                       o


semplicemente a, godere delle voci della natura.

Associazione Difesa Insediamenti Rupestri e Territorio
info@adirt.it   www.adirt.itinfo: 338.6092628  339.4029450

“Io, figlio di mio figlio”, di Gianluca Nicoletti.

Attività 2020-2021, Commenti e riflessioni Nessun Commento »

21 giugno 2021

Gianluca Nicoletti, “Io, figlio di mio figlio“, Mondadori 2018. Proposto da Franca Botrugno

_____________________________________________________________________________________________

Breve nota a cura di Isa Bergamini dopo l’incontro del gruppo di lettura:

L’ultimo incontro dell’anno di Leggermente, al Fanale Borbonico fra grandi navi, ci ha viste felici di poterci di nuovo incontrare.

Abbiamo parlato di “Io, figlio di mio figlio”, di Gianluca Nicoletti, Mondadori, 2018, e ha condotto Franca.
La discussione è stata appassionata intorno ad un tema che ha interessato tutte non solo per ragioni di solidarietà, ma anche perché è risultato evidente quanto ancora poco si sappia dell’autismo e in generale delle neuro diversità. Si è evidenziato come tanti sono i bimbi, gli adulti e le loro famiglie che sostengono una condizione che diventa disagio per la solitudine nella quale spesso sono relegati.
Il libro di Nicoletti è stato visto soprattutto come un documento di denuncia, ma da alcune è stato anche detto di averlo letto con fatica e in particolare è stato sottolineato un procedere logorroico e in molte pagine ripetitivo, con una scrittura veloce e aggressiva. Sono poi stati evidenziati alcuni temi che ricorrono come un “refrain” nel libro, la solitudine di questo padre e l’angoscia per quello che succederà a un figlio “con un cervello diversamente programmato”, quando suo padre non ci sarà più.  

L’Adirt con Pasquale Guaragnella

Attività 2020-2021, Flash Nessun Commento »

Ai Soci, ai Simpatizzanti, alla Stampa

Mercoledì 23 giugno

ore 18:00

L’Adirt ritorna per la seconda volta a ri-incontrarsi, a condividere letture e pensieri, lo fa all’aperto, sul mare,

al Faro borbonico

Con noi Pasquale Guaragnella

su
Giorgio Caproni: il mare e ”l’arte di esistere”  

info: 338.6092628  –  339.4029450  

Al Faro borbonico si può accedere:
liberamente con l’auto dal Varco della Vittoria (di fronte allo Stadio), lasciando ai controlli il numero della targa della macchina e proseguendo sempre dritto verso i Silos Granari e poi a sinistra verso il parcheggio del Molo borbonico

oppure

con l’autobus n° 50 che parte da piazza Moro, percorre le vie Andrea da Bari, Calefati, Piccinni, piazza Massari, entra nell’area portuale e fa capolinea al Terminal Grecia da cui ha inizio il Molo borbonico

Incontro con Nicola Colaianni, presso il Faro borbonico

Attività 2020-2021 Nessun Commento »


Martedi 8 giugno, alle ore 18.00

presso il Faro borbonico


l’Adirt leggerà con Nicola Colaianni alcuni brani della Enciclica “Laudato si’ “ di Papa Francesco


«Coltivare e custodire» il giardino del mondo (cfr Gen 2,15):
«coltivare» è arare o lavorare un terreno,
«custodire» è proteggere, curare, preservare, conservare, vigilare.

Il link per il testo
https://www.vatican.va/content/francesco/it/encyclicals/documents/papafrancesco_20150524_enciclica-laudatosi.html

Al Faro borbonico si può accedere:

liberamente con l’auto dal Varco della Vittoria (di fronte allo Stadio), lasciando ai controlli il numero della targa della macchina e proseguendo sempre dritto verso i Silos Granari e poi a sinistra verso il parcheggio del Molo borbonico

oppure

con l’autobus n° 50 che parte da piazza Moro, percorre le vie Andrea da Bari, Calefati, Piccinni, piazza Massari, entra nell’area portuale e fa capolinea al Terminal Grecia da cui ha inizio il Molo borbonico

image-6064

Lettera a Soci e Simpatizzanti Adirt.

Attività 2020-2021, Flash Nessun Commento »

30 maggio 2021

Carissime/i

è da un po’ che non ci sentiamo.

La sede è stata lasciata, i nostri libri e armadi sono custoditi in via Abate Gimma grazie alla disponibilità di Rosa Giusti, nostra amica e socia.

Il gruppo di lettura “LeggerMente” si incontra su Skype e comunica le proprie letture e riflessioni sul nostro Sito www.adirt.it.

Su facebook, Adirt Social registra diversi interventi di Soci e Simpatizzanti inerenti a luoghi già visitati o a possibili mete del nostro Andare o a problemi del territorio.

Ma l’Adirt in questi 40 anni è vissuta di relazioni, di incontri che hanno allargato le nostre conoscenze e stimolato il nostro vivere la città.

Da qualche giorno si parla di riaperture. L’Adirt vuole tornare a ripartire e non con la fantasia, ma tornando ad occuparsi del nostro patrimonio storico – artistico – ambientale – archeologico per la cui difesa 40 anni fa è nata e intende come sempre farlo insieme con i cittadini e con le istituzioni.

Gli argomenti:

la Pandemia ha prodotto una maggiore consapevolezza circa la necessità di salvaguardare la salute dell’ambiente per il potenziale legame messo in luce da diversi studi tra cambiamenti climatici e diffondersi di nuove epidemie. Si parla di un profondo cambiamento delle città, quasi una rivoluzione urbana perché dal virus, insieme agli esseri umani, sono stati attaccati i centri pulsanti della vita culturale, economica, sociale, rimpiazzati solo in parte dalla tecnologia.

Ecco, noi vorremmo ripartire da questi temi e ri-incontrarci su questi temi.

  • Con Nicola Colaianni leggeremo alcuni brani della Enciclica “Laudato sì” di Papa Francesco, sulla cura della casa comune.
  • Con Giandomenico Amendola parleremo della Bari del futuro “futuro non più dato e riveniente dal passato, ma da scegliere e costruire”.

Completeremo questo ritorno a rivederci e ad incontrarci:

  • Con Pasquale Guaragnella che con il suo “Caproni e il mare” ci racconterà lo stretto legame di questo straordinario poeta con l’amore e la natura.
  • Con Pierfranco Moliterni, con il suo libro “Nino Rota. L’ingenuo candore di un musicista” (Ed. Radici Future), ricorderà gli anni di Nino Rota, direttore del Liceo Musicale e del Conservatorio di Bari, apprezzato e amato da generazioni di musicisti pugliesi per aver con loro e per loro accompagnato lo sviluppo dell’arte musicale in tutti i suoi aspetti.

Gli incontri avverranno all’aperto, presso il Fanale borbonico del Porto di Bari, nel prossimo mese di GIUGNO nelle date che verranno di volta in volta comunicate e nel rispetto delle norme anti Covid.

Al Fanale borbonico si può accedere liberamente con l’auto dal Varco della Vittoria (di fronte allo Stadio) lasciando al box controlli il numero della targa della macchina e proseguendo sempre dritto verso i Silos Granari e poi a sinistra verso il parcheggio del Molo borbonico.

oppure 

con l’autobus n° 50 che parte da piazza Moro, percorre le vie Andrea da Bari, Calefati, Piccinni, piazza Massari, entra nell’area portuale e fa capolinea al Terminal Grecia, da cui ha inizio il Molo borbonico

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

E il mio maestro mi insegnò com’è difficile trovare l’alba dentro l’imbrunire
Così Franco Battiato.

L’Adirt incontrerà Soci e Simpatizzanti all’Alba, a Pane e Pomodoro, per assistere al Sorgere del Sole e poiché molti scrittori si sono ispirati a questo momento del giorno, vi invitiamo a condividerne versi, pensieri, espressioni…. con un bel thermos di caffè.

Anche questa data, come tutte le altre, sarà comunicata in seguito, tenendo presente le condizioni del tempo.

A presto                                            

Lucia Aprile (Tel. 338.6092628 – 339.4029450)

Ricordare Pia Vivarelli

Attività 2020-2021 Nessun Commento »

Aurora  Vivarelli mi ha mandato un breve video su sua sorella Pia, importante  storica e docente dell’arte del  Novecento italiano, scomparsa prematuramente nel 2008, autrice di studi e mostre  fondamentali su De Chirico, Savinio, Gastone Novelli e  Carlo Levi,  della cui fondazione  fu  presidente per quasi 20 anni .

Pia si è formata a Bari e qui ha cominciato il suo percorso lavorativo. 

Un anno fa, martedi 18 febbraio 2020,  l’Adirt  l’ha  ricordata con Pietro Marino,  suscitando nei numerosi presenti interesse e commozione 

Lo abbiamo fatto convinti che la memoria vada tenuta viva, per acquisire consapevolezza e capacità di orientamento, e che conoscere un territorio significa anche conoscere gli uomini e le donne che lo hanno arricchito con la loro presenza e con le loro opere.

Tale incontro acquista ancora di più significato perché  ultimo in presenza e ultimo anche nella nostra sede in via Abbrescia.

Lucia

image-5980

21 gennaio 2021. Da Lucia Aprile

Attività 2020-2021, notizie Nessun Commento »

Ai Soci e Simpatizzanti,

Oggi 21 gennaio 2021, l’addio a Emanuele Macaluso, “Comunista per sempre”, “grande spirito della sinistra novecentesca”.

Oggi il centenario  della fondazione del P.C.I. a Livorno.

Anni fa l’Adirt a Livorno, nel vecchio quartiere chiamato la piccola Venezia,  sosta  in silenzio dinanzi a quel che resta del Teatro San Marco,  dove una bandiera rossa e una lapide ricordano la nascita del Partito Comunista d’Italia.

Pensieri ed emozioni.

Lucia

Lucia Aprile a Soci e Simpatizzanti dell’Adirt

Attività 2020-2021, notizie Nessun Commento »

 

                                                                                                              Visualizza immagine di origine

18 gennaio 2021. In questo momento è giunta notizia che Capitale italiana della cultura 2022 sarà Procida.

Immediato per me il ricordo del nostro Viaggio Adirt nell’isola con le suggestioni del romanzo ”L’isola di Arturo” di Elsa Morante e le immagini del film “Il Postino”, tratto da ”Il postino di Neruda” di Antonio Skàrmeta, ultima, intensa, interpretazione di  Massimo Troisi.
Grande la nostra emozione nell’andare lungo le orme di Elsa Morante: i profumi  dei Giardini di Elsa  dove fu scritto  il romanzo e sede del parco letterario a lei  intitolato, le case variopinte, le barche in secca, il Castello che domina completamente l’isola di Procida.
Indimenticabili, la discesa a Marina Corricella, borgo di pescatori lontano dai rumori della quotidianità, e i luoghi del film “Il Postino”:  la marina,  il bar e, soprattutto,  l’incontro del postino Troisi con Neruda (un bravissimo Philippe Noiret) e quindi con la Poesia.

“Se fossi poeta potrei dire quello che voglio”
“E che cos’è che vuoi dire?”.
“Be’, il problema è proprio questo. Siccome non sono poeta, non lo so dire
.

Dimenticavo! Bella compagna del nostro viaggio, la colonna sonora del film, firmata Luis Bacalov, vincitore del premio Oscar nel 1996
________________________________________________________________________

Ricordo a Soci e Simpatizzanti che è attivo su Facebook Adirt Social. Se possibile, visitatelo!
Invito inoltre, Soci e Simpatizzanti, a raccogliere materiale fotografico dei nostri incontri, viaggi, documenti, testimonianze etc., materiale che ci potrà essere utile per la comunicazione tra di noi ed anche per la Mostra che organizzeremo per i 40 anni Adirt e che speriamo di poter realizzare nel 2022.
Grazie. Vi penso e vi abbraccio.
Lucia

 

 

 

 

 

 

info@adirt.it
Feed RSS Notizie Feed RSS Commenti